Giostra della Quintana – Rione Contrastanga

MENU’ “SENZA GLUTINE”

ANTIPASTI

Bruschetta con crema di fave e pecorino                                                                                                   3,50 Euro

Misticanza di bruschette (crema di fave e pecorino, ratatouille di verdure, pomodoro)       4,00 Euro

Bruschetta all’olio “EVO Bio Clarici” con prosciutto di Norcia IGP al coltello                                 4,50 Euro

Pappa al pomodoro con pesto di basilico e crostini croccanti                                                             4,50 Euro

Antipasto Sette Selle (tortino di porcini* e patate con crema di pomodoro e basilico)           5,00 Euro

Coratella di agnello con crescia senza glutine                 
7,00 Euro                                                                         

Tagliere di salumi e formaggi (Prosciutto, Lonza, Pecorino, crescia senza glutine)                                   7,50 Euro


PRIMI

Zuppa di legumi                                                                                                                                 5,00 Euro

Strangozzi alla Furente al timo serpullo (pomodoro piccante e timo serpullo)               5,50 Euro

Strangozzi all’ortolana (con ratatouille di verdure miste di stagione)                                                         6,50 Euro

Tagliatelle al ragù bianco di chianina                                                                                                        7,00 Euro

Ravioli alla Contrastanga (ripieni di ricotta e spinaci al ragù rosso di carni miste)                       7,50 Euro

Gnocchi con fonduta di pecorino, zafferano e tartufo                                                                         8,50 Euro


SECONDI

Stinco di maiale* con patate al forno                                                                                            8,00 Euro

Guancia di maiale al vino rosso con erba spadellata                                                                                      8,00 Euro

Pancia di maiale croccante con salsa di cipollotto fresco in agrodolce con patate al forno     8,00 Euro

Reale di vitello al forno                                                                                                                              8,00 Euro

Faraona* alla ghiotta su crostone                                                                       8,50 Euro

Lumache al sugo con erba spadellata                                                                                                          9,00 Euro


CONTORNI

Patate arrosto                                                                                                     3,50 Euro

Erba spadellata                                                                                      3,50 Euro

Misticanza                                                                                                           3,50 Euro



DOLCI

Tozzetti e Acchiappafemmine                                                  5,00 Euro

Cheesecake (con salsa ai frutti di bosco* o salsa al cacao a scelta)                                                  5,00 Euro

Rocciata del Re                                                                        5,00 Euro


prenotazioni in Taverna: 342 6037882

*Finito il prodotto fresco, potrebbe essere utilizzato un prodotto congelato/surgelato all’origine.

Attenzione: nelle preparazioni possono essere presenti ingredienti causa di intolleranze o allergie. In ottemperanza al Regolamento Ue 1169/2011 si comunica che per qualsiasi informazione su sostanze e allergeni è possibile consultare la lista completa degli ingredienti che verrà fornita, a richiesta, dal personale di servizio.

CORSO SULL’ALIMENTAZIONE SENZA GLUTINE AIC UMBRIA – 18 Giugno 2019

Siamo lieti di invitarla al prossimo corso AIC Umbria rivolto alle strutture ricettive
(Hotel – Ristoranti – Pizzerie – B&B – Bar/Caffetterie – Laboratori Artigianali) che intendono offrire un servizio e una produzione senza glutine
Il corso si terrà Martedì 18 Giugno dalle 14.30 alle 18.30 presso Cancelloni Food Service, Strada Ludovico Ariosto 41 – Magione (PG).
Le ricordiamo che il corso è obbligatorio in base alla d.g.r. 1351 della Regione Umbria, è gratuito e vale come corso base per l’inserimento nella guida AFC (Alimentazione Fuori Casa) di AIC.
E’ obbligatoria la presenza del titolare o rappresentante legale della struttura e di un responsabile della cucina.
E’ consigliata la presenza del personale di cucina e di sala.
Il corso si strutturerà in una parte teorica e in una prova pratica; la durata prevista è di circa quattro ore.
LA PRENOTAZIONE E’ OBBLIGATORIA (specificare i nominativi dei partecipanti)
Per info e prenotazioni:
Valentina Ricci – cell.334.7523564 mail: ristorazione@celiachiaumbria.it

Pubblicato in News

CORSO SULL’ALIMENTAZIONE SENZA GLUTINE AIC UMBRIA

Siamo lieti di invitarla al prossimo corso AIC Umbria rivolto alle strutture ricettive (Hotel – Ristoranti – Pizzerie – B&B – Bar/Caffetterie – Laboratori Artigianali) che intendono offrire un servizio e una produzione senza glutine

Il corso si terrà lunedì 20 maggio dalle 14.30 alle 18.30 presso la “Casa di Quartiere – La Meglio Gioventù”, Via del Campo Sportivo 23 – Fabro (TR).

Le ricordiamo che il corso è obbligatorio in base alla d.g.r. 1351 della Regione Umbria, è gratuito e vale come corso base per l’inserimento nella guida AFC (Alimentazione Fuori Casa) di AIC.

E’ obbligatoria la presenza del titolare o rappresentante legale della struttura e di un responsabile della cucina.

E’ consigliata la presenza del personale di cucina e di sala.

Il corso si strutturerà in una parte teorica e in una prova pratica; la durata prevista è di circa quattro ore.

LA PRENOTAZIONE E’ OBBLIGATORIA (specificare i nominativi dei partecipanti)

Per info e prenotazioni:

Valentina Ricci – cell.334.7523564 mail: ristorazione@celiachiaumbria.it

Sportello d’Ascolto AIC Umbria

L’Associazione Italiana Celiachia Umbria ha deciso di creare uno spazio dedicato all’ascolto e al confronto delle problematiche emotive e relazionali legate alla celiachia.

Sappiamo che possono presentarsi momenti critici per il celiaco e per le persone che vivono di riflesso la celiachia , nel momento della diagnosi , nell’affrontare periodi di vacanza , serate nei locali, la fatica percepita nell’organizzazione quotidiana , soprattutto da parte di un genitore, un figlio adolescente, un lavoro che comporta il pranzo fuori casa , familiari e amici che sembrano non capire che le richieste di attenzione non sono date dall’esagerazione ma dalla necessità , percepirsi diverso dagli altri .

L’Associazione vuole essere un supporto per chi ha mille domande , timori e anche curiosità, un momento di ascolto, orientamento ed accoglienza affinchè nessuno possa sentirsi solo di fronte alle difficoltà .

Accogliere significa prima di tutto aver un profondo interesse per l’altro, per la sua umanità, per le sue idee e la sua unicità come essere umano .

Avere l’opportunità di condividere difficoltà ed essere anche testimone di esperienza positive contribuisce a infondere quel benessere e quella tranquillità a volte minacciata dallo stile di vita del celiaco .

Sono previsti incontri individuali e di gruppo .

Chi fosse interessato a partecipare puo’ gentilmente comunicare il proprio nominativo e recapito telefonico, così da poter programmare al meglio gli incontri, contattando i seguenti numeri :

334 7523714  Valentina Sidoti Tesoriere

342 1664258   Maria Muscariello Segreteria

371 3414752   Numero WhatsApp

Corso di Panificazione Senza Glutine Chef Marco Scaglione – PERUGIA E TERNI

AIC Umbria ti aspetta al “Corso di panificazione senza glutine con pasta madre” con lo Chef Marco Scaglione
Sabato 9 Marzo a Perugia presso l’Etruscan Chocohotel dalle 14:00 alle 18:00
info: 3421664258
Sabato 23 Marzo a Terni presso Hotel Garden dalle 14:00 alle 18:00
info: 3314174681

Posti limitati!
NON MANCARE!!!

Celiachia: solo con la diagnosi si fa prevenzione. A Perugia il 22 Febbraio il sesto evento dei convegni paralleli promossi dell’Associazione Italiana Celiachia in tutta Italia

In Umbria mancano all’appello 5820 celiaci. Tanti sono i pazienti nella regione in attesa di ricevere una diagnosi di celiachia, una malattia ancora difficile da individuare, che, come un camaleonte, si nasconde spesso per molti anni. Nel 2019 l’Associazione Italiana Celiachia porta in tutta Italia i convegni paralleli per aggiornare la classe medica sul tema della diagnosi. 

Appuntamento presso il Best Western Hotel Quattrotorri di Perugia, Venerdì 22 Febbraio.

Perugia, 13 febbraio 2019– Le diagnosi di celiachia aumentano, in Umbria come nel resto d’Italia, ma il divario tra celiaci diagnosticati e celiaci attesi è ancora troppo ampio. Basti pensare che le diagnosi attuali su piano nazionale sono solo poco più del 30% di quelle attese. La celiachia infatti, malattia cronica sistemica, multifattoriale e con componente genetica, colpisce l’1% della popolazione, quindi in Italia oltre 600.000 persone. “Anche in Umbria i dati confermano ampiamente il fenomeno delle diagnosi nascoste: solo 3025 pazienti sanno di essere celiaci a fronte di un totale di 8840 attesi. Significa che 5820 persone, nella nostra Regione, sono celiache senza esserne ancora a conoscenza, con gravi conseguenze per la loro salute”, commenta Samuele Rossi, Presidente dell’Associazione Italiana Celiachia Umbria che Venerdì 22 febbraio ospiterà a Perugia il sesto dei convegni paralleli rivolti alla classe medica (MMG, PLS e specialisti) accreditati ECM, promossi da AIC e incentrati sul tema della diagnosi.

Il fenomeno dei pazienti non facilmente individuati, anche a causa di sintomi non classici, ha suggerito ai medici la definizione di “camaleonte clinico”, una malattia che, se non diagnosticata,  rappresenta un rischio per la salute dei pazienti e un problema di politica sanitaria significativo: il celiaco inconsapevole che assume glutine si espone a complicanze anche gravi, spesso irreversibili che ne compromettono la salute e gravano sull’intera collettività per i costi sanitari e sociali conseguenti. La diagnosi precoce di celiachia è una forma indispensabile di prevenzione.

Fondamentale, a questo proposito, la formazione della classe medica e la diffusione del Protocollo Diagnosi del Ministero della Salute, pubblicato in GU n. 191 il 19/08/2015, ma ancora poco applicato dalla rete medico scientifica. “Il legislatore affida – L.123/05 – alle regioni e alle province autonome il compito di definire un programma articolato che permetta di assicurare la formazione e l’aggiornamento professionali della classe medica sulla conoscenza della malattia celiaca, al fine di facilitare l’individuazione dei celiaci, siano essi sintomatici o appartenenti a categorie a rischio. Anche AIC, che nel 2019 compie Quaranta anni, vuole fare la sua parte: tra il mese di Gennaio e il mese di Marzo porteremo in tutta Italia il convegno “Protocollo di diagnosi e follow up” con l’obbiettivo di raggiungere un elevato numero di medici e diffondere informazioni scientifiche aggiornate e autorevoli sulla diagnosi e sul follow up della malattia celiachia”, dichiara Giuseppe Di Fabio, Presidente dell’Associazione Italiana Celiachia.

“È per noi motivo di orgoglio e soddisfazione ospitare in Umbria uno degli eventi del calendario dei convegni paralleli 2019 e le altre iniziative del fitto programma che celebra il 40esimo compleanno di AIC” afferma ancora Samuele Rossi  “una grande opportunità per promuovere la prevenzione attraverso la diagnosi precoce, migliorare e garantire lo stato di salute dei pazienti di oggi e di domani, senza dimenticare le positive ricadute sulla spesa sanitaria.”

Per scaricare il programma della giornata, consultare il calendario dei prossimi appuntamenti e ogni ulteriore informazione è a disposizione il sito web http://convegnoscientificoaic.celiachia.it/

Pubblicato in News