MODIFICA TETTI DI SPESA MENSILI

*** COMUNICATO IMPORTANTE ***
Considerato che il D.M. 10 agosto 2018:” Limiti massimi di spesa per l’erogazione dei prodotti senza glutine, di cui all’articolo 4, commi 1 e 2, della legge 4 luglio 2005, n. 123, recante: «Norme per la protezione dei soggetti malati di celiachia», pubblicato nella G.U. n 199 del 28/08/2018, ha rivalutato i limiti massimi di spesa, distinti per sesso e per fasce di età, abrogando il precedente D.M. 4 maggio 2006;
Il Ministero della Salute, con nota prot.36901 del 26/09/2018 acquisita al protocollo della Regione con n.: 0209602-2018 – E del 27/09/2018, ha chiarito che il Decreto 10 agosto 2018 si applica a decorrere dal 12 settembre e che per quanto riguarda le norme transitorie di cui all’art. 4, commi 1 e 2, fino alla pubblicazione del registro nazionale degli alimenti senza glutine aggiornato, occorre fare riferimento agli alimenti inclusi nel registro attualmente disponibile;
si informano tutti celiaci umbri che i tetti di spesa mensili a carico del servizio sanitario nazionale saranno modificati secondo la tabella che alleghiamo ed applicati nella nostra regione dal 1 novembre 2018.
AIC Umbria è a vostra disposizione per chiarimenti in merito.

 

 

 

 

 

 

 

Pubblicato in News

Assemblea regionale Aic Umbria – 8 aprile 2018 – Perugia

Anche quest’anno si svolgerà a Perugia, presso l’Hotel Giò Wine Jazz, l’assemblea regionale dell’Associazione Italiana Celiachia Umbria. Durante la mattinata di domenica 8 aprile a partire dalle ore 9.30 si terranno gli interventi in programma: come prima cosa si affronteranno le questioni relative al bilancio dell’associazione poi si entrerà nel vivo della divulgazione con un approfondimento a cura della dott.ssa Marta Sargeni sull’entrata in vigore dei nuovi Livelli Essenziali di Assistenza e sul passaggio della celiachia da malattia rara a malattia cronica. Nei nuovi Lea tutte le prestazioni del follow-up vengono riconosciute in esenzione ai celiaci e viene garantita l’assistenza alla terapia, cioè l’erogazione dei buoni per i diagnosticati, mentre tutta la fase diagnostica diventa in compartecipazione della spesa sanitaria, anche per i pazienti di primo grado di pazienti celiaci.

Successivamente si parlerà della proposta di realizzare per il 2018 un evento Aic Umbria e della possibilità di costituire un gruppo di lavoro che possa coinvolgere attivamente i soci. A chiusura della mattinata i medici del comitato scientifico dell’associazione, la
Dott.ssa Cozzali, la Dott.ssa Morelli e il Professor Castellucci risponderanno alle domande dei soci su tematiche medico scientifiche.

Per permettere ai genitori di seguire gli interventi sarà allestito per tutti i bambini uno spazio gioco con animatori.

Al termine dell’assemblea si terrà il consueto pranzo sociale durante il quale saranno estratti numerosi premi offerti dagli sponsor e si potrà assistere allo show cooking dello chef Luca Fabbri.

Ricordiamo che la celiachia è un’enteropatia infiammatoria permanente, con tratti di auto-immunità, provocata dall’ingestione di glutine in soggetti geneticamente predisposti.           Ha una diffusione globale, con una prevalenza di circa 1% in qualsiasi Paese del mondo sia stata cercata. L’alta prevalenza della celiachia è dovuta alla presenza nel 30% della popolazione mondiale della predisposizione genetica e al diffuso consumo di cereali contenenti glutine. Questi due fattori sono entrambi necessari, ma non sono sufficienti per lo sviluppo clinico della celiachia; infatti solo il 30% circa dei soggetti che li presentano sviluppano, prima o poi, la celiachia. Al momento non esistono evidenze definitive su quali siano i fattori predisponenti.

Gli ultimi dati raccolti nel 2017 e riferiti al 2016 parlano di 198.427 celiaci in Italia. In Umbria sono 3428 i celiaci diagnosticati, numero in continua crescita (+10% rispetto all’anno scorso). Nella nostra regione le 2.413 donne celiache sono più del doppio dei 1015 uomini diagnosticati, confermando il dato nazionale che si attesta sul 2 a 1 come rapporto diagnosi donne/uomini.

TERNI GLUTENFREE

TERNI GLUTEN FREE II EDIZIONE

Evento soci AIC Umbria

26 FEBBRAIO 2017

Hotel GARDEN, Terni

Vi aspettiamo domenica 26 febbraio a Terni per una giornata dedicata al mondo del senza glutine in compagnia di AIC Umbria.

Consulenza di specialisti, corso di cucina, esposizione di aziende, degustazioni e animazione per bambini.

Programma della giornata:

  • dalle 10:00 alle 12:00 consulenza gratuita per gli associati su appuntamento con la dottoressa Valentina Ricci (max 20 min);
  • ore 15 apertura stand espositivi, omaggi e degustazioni;
  • ore 15:30 “cuciniamo con gusto e senza glutine” insieme allo chef

EMANUELA GHINAZZI alias “CAPPERA”

  • ore 17 pausa;
  • ore 17:30 seconda parte del corso di cucina;
  • ore 18:30 apericena gluten free (Su prenotazione entro il 23 febbraio)  costo 15 € adulti e 8 € bambini

Dalle 15:00 alle 19:00 “Facciamo Festa”, animazione per bambini e alle 17 “NUTELLA PARTY”.

L’evento è riservato e gratuito per gli associati in regola con il pagamento della quota 2017 e loro familiari/amici
(possibilità di rinnovo o iscrizione durante l’evento)

Per informazioni e prenotazioni contattare:

Monica Barbarossa 331 417 4681

 

 

Pubblicato in News

Aic Umbria denuncia criticità nel percorso assistenziale per i celiaci

I celiaci umbri sono ormai più di 3000, Inoltre ogni anno vengono effettuate circa 250 nuove diagnosi in tutta la regione ed il numero dei pazienti è costantemente in aumento.

Queste persone (bambini , adulti, anziani) periodicamente devono sottoporsi ad analisi di controllo presso le i centri di riferimento accreditati della regione Umbria. La nostra associazione (Associazione Italiana Celiachia Umbria) che opera nella regione da anni a tutela dei celiaci, ha denunciato da tempo alle istituzioni politiche e sanitarie una forte criticità sui tempi ancora necessari per poter accedere ai servizi essenziali per la diagnosi e per i successivi follow up. Abbiamo proposto l’istituzione di ambulatori dedicati alla celiachia almeno nelle strutture ospedaliere più importanti per garantire un percorso diagnostico terapeutico ed assistenziale efficace che farebbe risparmiare risorse al servizio sanitario ma soprattutto abbrevierebbe i tempi necessari per definire una diagnosi ed eviterebbe complicanze per la salute dei soggetti interessati da tale patologia garantendo inoltre diagnosi certe. In caso di sospetta celiachia è infatti assolutamente necessario un accesso più rapido possibile alle prestazioni specialistiche per determinare la diagnosi ed iniziare la cura della dieta senza glutine, cosa che eviterebbe al celiaco complicanze e l’insorgenza di altre patologie irreversibili, situazione che andrebbe ulteriormente a gravare anche sul sistema sanitario.

AIC Umbria rinnova alle istituzioni la propria disponibilità al confronto ed auspica il riattivarsi del percorso iniziato tempo fa per poter garantire in tempi certi l’attuazione delle soluzioni auspicate. Speriamo che quanto prima venga risolta anche la criticità presente nelle strutture ospedaliere di Foligno e Perugia, le più frequentate dai celiaci, dove nei punti ristoro all’interno delle stesse purtroppo troviamo veramente poco senza glutine.

Proponiamo che nei capitolati d’appalto venga inserita una clausola che garantisca poi questo servizio, intanto facciamo da subito appello alla sensibilità degli attori interessati per poter ovviare a tale problematica.

AIC Umbria è disponibile, come già palesato in passato, a dare tutta la collaborazione, l’assistenza e le informazioni del caso. Con le possibilità odierne, si potrebbe garantire ai celiaci che devono recarsi per gli esami di controllo a Perugia e Foligno (centri accreditati per la diagnosi) un servizio sicuramente migliore.

Invitiamo coloro che avessero bisogno di supporto, o che volessero denunciare eventuali incongruità nei percorsi che devono per legge essere garantiti, a contattarci: www.celiachiaumbria.it – info@celiachiaumbria.it

Samuele Rossi – presidente AIC Umbria               Assemblea regionale 23 marzo - Hotel Giò - Perugia

 

Pubblicato in News

FORZA UMBRIA!!!

Un simbolo per la nostra regione, l’immagine che era stata scelta per la tessera socio AIC Umbria 2016: la piana di Castelluccio di Norcia. Ci siamo già attivati per dare, nelle nostre possibilità, sostegno ai celiaci terremotati ed i propri familiari, a tal proposito invitiamo chiunque a comunicarci esigenze e necessità. Questo sisma è una ferita ancora aperta e che brucia, ma siamo convinti, da umbri, che la nostra gente e la nostra terra, usciranno più forti da questa prova. L’idea per l’immagine da porre nella tessera socio 2017 già c’è, sono piccole cose difronte al dramma, ma anche i simboli, le immagini, il ricordo, possono e devono darci forza nel voler ricostruire, insieme.

Con forza e con orgoglio FORZA UMBRIA! La nostra piccola regione glutenfree.

tessera-aic-umbria-2016

 

Pubblicato in News