FORZA UMBRIA!!!

Un simbolo per la nostra regione, l’immagine che era stata scelta per la tessera socio AIC Umbria 2016: la piana di Castelluccio di Norcia. Ci siamo già attivati per dare, nelle nostre possibilità, sostegno ai celiaci terremotati ed i propri familiari, a tal proposito invitiamo chiunque a comunicarci esigenze e necessità. Questo sisma è una ferita ancora aperta e che brucia, ma siamo convinti, da umbri, che la nostra gente e la nostra terra, usciranno più forti da questa prova. L’idea per l’immagine da porre nella tessera socio 2017 già c’è, sono piccole cose difronte al dramma, ma anche i simboli, le immagini, il ricordo, possono e devono darci forza nel voler ricostruire, insieme.

Con forza e con orgoglio FORZA UMBRIA! La nostra piccola regione glutenfree.

tessera-aic-umbria-2016

 

Pubblicato in News

Gluten Free Expo

Dal 19 al 22 Novembre 2016 all’interno del Quartiere Fieristico di Rimini Fiera, torna la quinta edizione del Gluten Free Expo, l’unico salone internazionale dedicato ai prodotti senza glutine!

Per tutti i soci AIC Umbria è riservato uno sconto esclusivo sul biglietto di ingresso.
Se siete interessati a questa iniziativa, vi chiediamo di comunicarci il vostro nominativo all’indirizzo di posta elettronica info@celiachiaumbria.it

Giornata della Prevenzione, Aic Umbria presente!

Alla VII GIORNATA DELLA PREVENZIONE organizzata dall’associazione culturale “Il Borgo” prenderà parte anche AIC UMBRIA: per avere informazioni e consulenza sulla celiachia e sulla corretta dieta senza glutine sarà presente la nostra dietista dott.ssa Valentina Ricci. Sarà inoltre possibile iscirversi alla nostra associazione e ricevere subito il materiale informativo e il nostro ricettario “SENZA GLUTINE? NATURALMENTE”.

La giornata dedicata alla prevenzione, concetto alla base di uno stile di vita sano e attento, si svolgerà presso la Scuola Media di Pietrafitta sabato 3 settembre dalle ore 10.00 alle ore 13 e dalle ore 14.30 alle ore 17.30.

14218173_10207142964228848_659202883_n

Nel nome del motto “prevenire è meglio che curare”, principio fondamentale del percorso per migliorare la qualità della vita e difendere un bene prezioso come la salute di tutti noi, saranno presenti, oltre all’Aic, numerose Associazioni di Volontariato, ciascuna delle quali offrirà al visitatore la possibilità di effettuare screening e di ricevere consulenza specifica da parte dei migliori esperti della nostra regione in diversi settori. Celiachia, diabete, tiroide, osteoporosi, ipertensione, apparato cardiovascolare, odontoiatrico, visivo saranno al centro della giornata per imparare a conoscerle, a prevenire, quando possibile,  la loro insorgenza e ad imparare a conviverci serenamente.

14193653_10207142964188847_249008568_n

 

Pubblicato in News

Raccolta alimenti senza glutine per sisma in Centro Italia

Il nostro Paese sta vivendo un altro momento di immenso dolore e tutti i nostri pensieri non possono che andare  alle vittime di questa tragedia. Ringraziamo dal profondo del cuore tutte le persone volontarie e non che stanno portando soccorso e solidarietà nei centri colpiti dal sisma.
Se hai la possibilità  puoi, anche tu, mandare un aiuto concreto alle popolazioni vittime del terremoto. Stiamo raccogliendo prodotti alimentari non deperibili senza glutine da consegnare ai campi che sono in fase di allestimento in queste ore.  Pasta, biscotti, cracker e qualsiasi cosa possa servire per eliminare almeno il disagio alimentare in quelle persone che trovandosi senza casa, necessitano di un pasto senza glutine.
Per consegnare il tuo contributo puoi recarti presso le sedi di
–    Corciano in via Togliatti 73/A giovedì 25 dalle 15.30 alle 18.00 e venerdì 26 dalle 10.00 alle 12.00 (per info: 342 1664258)
–    Terni in Via delle Terre Arnolfe 46/G  giovedì 25 e venerdì 26 dalle 10 alle 13 e dalle 17 alle 20 (per info: 331 4174681)                                                                                              –      Città di Castello in Via Angelini (presso croce rossa, protezione civile) venerdi 26 dalle 15 alle 18 e sabato 27 continuato dalle 9 alle 15

INOLTRE è possibile lasciare prodotti senza glutine per la raccolta alimentare di     AIC UMBRIA anche presso le seguenti attività commerciali:

CeliMangiamo                                                                                                   Indirizzo:Piazza Umbria Jazz, 1 – 06125 Perugia (PG)
Telefono: 075/5001573

Revolution New Food
Indirizzo: Via Yuri Gagarin, 1, 06073 Corciano PG
Telefono: 075 797 4465
Farmacia Bolli
Indirizzo: Via dell’Ala, 06134 Ponte Felcino PG
Telefono: 075 691146
Farmacia Scoccianti
Indirizzo: Via Guglielmo Marconi, 250, Spoleto PG
Telefono: 0743 223242
Farmacia S.Feliciano
Indirizzo: via Cesare Battisti 57, Foligno PG
Telefono: 0742 350370
Maison del Celiaco
Indirizzo: Via Monte Acuto, 53 Foligno (PG)
Telefono: 074223172
Gluten Free Expert
Indirizzo: Viale Roma, 51 Sant’Eraclio Foligno (PG)
Telefono: 349 550 1850
Il Mondo Senza Glutine
Indirizzo: Piazza Tre Monumenti, 14, 05100 Terni
Telefono: 366 133 1385
Farmacia Bianchi
Indirizzo: Viale Cesare Battisti, 71, 05100 Terni 
Telefono: 0744 408120
Farmacia Rotondi                                                                                                            Indirizzo: Via Piave, 30/A, 05100 Terni                                                                               Telefono: 0744 285911
 Buon per Te                                                                                                                  Indirizzo: Via Galleria nuova 7/9, 05100 Terni                                                                 Telefono: 331 3016784

shutterstock_247570027-744x445

 

Identificato il meccanismo che determina il rischio di celiachia

Uno studio del Consiglio nazionale delle ricerche (Igb-Cnr e Ibp-Cnr) ha analizzato la risposta immunitaria al glutine in relazione al rischio genetico: conta non solo il numero dei geni HLA coinvolti ma anche la quantità di molecole di RNA da essi prodotta. È un passo avanti nella determinazione della predisposizione alle patologie autoimmuni. La ricerca è stata pubblicata su The Journal of Autoimmunity e finanziata da Fondazione Celiachia e dal Miur (Progetto Bandiera InterOmics del Dsb-Cnr)

Ricercatori del Consiglio nazionale delle ricerche hanno scoperto il perché solo alcuni geni della regione cromosomica HLA sono associati alla predisposizione di ammalarsi di celiachia. Lo studio, coordinato dalla dott.ssa  Giovanna del Pozzo dell’Istituto di genetica e biofisica (Igb-Cnr) e dalla dott.ssa Carmen Gianfrani dell’Istituto di biochimica delle proteine (Ibp-Cnr), è stato pubblicato sulla rivista The Journal of Autoimmunity.

“Nel 95% dei soggetti affetti da celiachia sono presenti alcuni specifici geni definiti di rischio o predisponenti la malattia, in quanto associati all’instaurarsi della risposta immunologica al glutine del grano”, spiega Giovanna Del Pozzo dell’Igb-Cnr. “I geni in questione sono DQA1*05 e DQB1*02 del locus HLA, che codificano la molecola HLA-DQ2.5 la quale, a sua volta, lega alcune sequenze peptidiche del glutine che l’organismo dei pazienti celiaci riconosce come estranee, attivando le cellule del sistema immunitario”.

Secondo la ricerca, nel determinare la predisposizione alla malattia è importante non solo il numero di questi geni HLA ma anche la quantità di molecole di RNA da essi prodotta. “I due geni di rischio associati alla celiachia producono una quantità di RNA elevata, maggiore di quella prodotta da geni HLA non associati alla malattia”, prosegue Del Pozzo. “Lo studio dimostra che pazienti sia omozigoti sia eterozigoti, cioè in cui la variante, o allele di rischio, è presente su entrambi i cromosomi 6, o su uno soltanto, producono una quantità paragonabile di molecole HLA in grado di presentare i peptidi del glutine tossici. Ciò spiega perché è tanto importante la quantità di glutine introdotta con la dieta nel determinare la reazione infiammatoria a livello dell’intestino”.

Gianfrani dell’Ibp-Cnr chiarisce che “non solo la determinazione dei geni HLA di rischio ma anche dei livelli di espressione potrà servire nel futuro per stabilire l’entità della predisposizione alla celiachia. Inoltre questi risultati rappresentano un avanzamento nella conoscenza del meccanismo molecolare alla base anche di altre patologie autoimmuni”.

Lo studio è finanziato dalla Fondazione Celiachia e dal Miur ed è risultato vincitore del bando ‘Precision Medicine’ del Progetto InterOmics del Dipartimento di scienze biomediche (Dsb-Cnr), coordinato da Luciano Milanesi.
IN BREVE:

Chi: Dipartimento di scienze biomediche del Cnr, Istituto di genetica e biofisica del Cnr di Napoli e Istituto di biochimica delle proteine del Cnr di Napoli, Miur e Fondazione Celiachia.

I geni HLA-DQ2.5 associati con il rischio di celiachia sono più espressi rispetto ai geni HLA non predisponenti la malattia: implicazioni nella risposta funzionale anti-glutine da parte delle cellule T

Titolo pubblicazione: The Journal of Autoimmunity. HLA-DQ2.5 genes associated with celiac disease risk are preferentially expressed with respect to non-predisposing HLA genes: implication for anti-gluten T cell response.   (trad. I geni HLA-DQ2.5 associati con il rischio di celiachia sono più espressi rispetto ai geni HLA non predisponenti la malattia: implicazioni nella risposta funzionale anti-glutine da parte delle cellule T)

 

 

Si  riporta breve rassegna stampa sul tema:

ANSA

http://www.ansa.it/saluteebenessere/notizie/rubriche/alimentazione/2016/06/09/identificato-meccanismo-che-determina-rischio-di-celiachia_903f9136-f076-41d1-9030-26dcca998a2d.html

IL MESSAGGERO SALUTE

http://salute.ilmessaggero.it/ricerca/celiachia_rischio_ricerca-1786376.html

LE SCIENZE

http://www.lescienze.it/lanci/2016/06/09/news/cnr_identificato_il_meccanismo_che_determina_il_rischio_di_celiachia-3120756/?rss

TGCOM

http://www.tgcom24.mediaset.it/salute/celiachia-scoperta-in-italia-l-origine-dell-intolleranza-al-glutine-nel-mirino-alcuni-geni_3013573-201602a.shtml